Paola Cabutti

Sovrabbondanza di senso

terracotta: Sovrabbondanza di senso terracotta: Sovrabbondanza di senso terracotta: Sovrabbondanza di senso terracotta: Sovrabbondanza di senso

Terracotta - rame

Cottura: monocottura

Colorazione: acrilici

Dimensioni: 62 x 40 x 52

Anno: 2014

Il senso delle cose, la domanda di senso, il significante e il significato. Sono concetti che ondeggiano nella mia testa senza farsi afferrare completamente.
E poi c'è il senso come facoltà del corpo: la sensualità. C'è qualcosa che lega questi due aspetti?

Forse è proprio questo desiderio di afferrare, di comprendere, di chiudere un cerchio.
I sensi sono lo strumento che mi permette di leggere ed avere una rappresentazione della realtà, sono il mio alfabeto. C’è la mia pelle, il profumo di caffè, la fatica, l’Ave Verum di Mozart, l’odore di ruggine e gasolio alla stazione quando si deve partire, uno sguardo nuovo e inaspettato negli occhi di qualcuno.
C'è un'antica preghiera hindu, il Gayatri, rivolta all'Intelligenza Universale, il suo scopo è quello di aumentare il potere di discernimento e di accrescere la conoscenza, per riuscire a cogliere la propria natura divina.






English version




artista Paola Cabutti